Traduzione simultanea in inglese

Vengono organizzate molte conferenze diverse, persone provenienti da ambienti ricchi ed emergenti da nuovi paesi li aiutano, che conoscono e parlano lingue diverse. Durante la conversazione tutti vogliono sapere esattamente tutto, ecco perché esiste una forma di traduzione della conferenza.

Questa forma è una situazione di interpretazione, durante le conversazioni i partecipanti indossano le cuffie e attraverso di loro arriva la voce dell'insegnante che traduce il discorso, le conversazioni, il testo, moderando la voce secondo l'originale.Il traduttore ha sempre un ruolo centrale.Nella traduzione della conferenza, distinguiamo diversi modi di tale traduzione, vale a dire:- consecutive - traduzioni dopo il discorso dell'oratore,- simultaneo - termina con il comando dell'oratore,- relay - tra due lingue usando una terza lingua,- retour - formazione in madrelingua per lontani,- pivot - utilizzando una lingua di origine per tutti,- cheval - un'influenza in una riunione individuale si trova in due cabine,- sistema simmetrico - quando i partecipanti ascoltano le traduzioni in diverse lingue selezionate,- sussurro: una traduzione diretta all'orecchio di un partecipante alla conferenza che si trova presso il traduttore,- lingua dei segni - traduzione simultanea nella lingua dei segni.Poiché l'interpretazione della conferenza potrebbe non essere così quotidiana e richiedere molta conoscenza da parte dei traduttori, per partecipare a tali traduzioni è necessario avere molta esperienza e grande competenza nel trattare con altri tipi di traduzioni.Molto spesso, tuttavia, durante le conferenze, gli interpreti interpretano usando il metodo dell'interpretazione consecutiva o bloccati in una cabina con il metodo simultaneo.Spesso in televisione possiamo dare un parere su tali traduzioni quando mostriamo varie conferenze e riunioni.Tutti i messaggi vengono offerti dal traduttore in modo molto semplice e preciso, a volte il traduttore deve persino trasmettere il testo con lo stesso tono di voce e sospendere la voce dell'oratore.