Polvere in cantiere

I processi tecnologici di produzione sono accompagnati dall'emissione di inquinanti polverosi, in particolare durante l'estrazione di materie prime, frantumazione, macinazione, miscelazione e setacciatura. Oltre al rumore, le polveri industriali rappresentano il maggior rischio per la salute delle persone che operano in tali luoghi.

A causa del profitto per il periodo di salute, la polvere viene contata su:- polveri irritanti,- polveri tossiche,- polveri allergeniche,- polveri cancerogene,- polvere fibrosa.La posizione di base nell'ambiente che emette inquinamento da polveri è una buona prevenzione attraverso l'uso della protezione della polvere privata e collettiva.La protezione individuale comprende:- semimaschere monouso,- semimaschere con filtri e assorbitori sostituibili,- maschere con filtri e assorbitori sostituibili,- caschi e cappucci protettivi.La protezione collettiva dalla polvere comprende: sistemi di aerazione e ventilazione, sistemi di depolverazione in loco, soffianti indipendenti e ventilatori.I collettori di polveri sono suddivisi in: collettori di polveri vecchi e umidi.I collettori di polveri più comunemente usati sono: camere di sedimentazione, collettori di polveri con superficie di filtrazione, cicloni e multicicloni, precipitatori elettrostatici, collettori di polveri umide.Le camere di sedimentazione sono tra le più disponibili per la raccolta delle polveri con bassi costi di costruzione. Una caratteristica di questa soluzione è la scarsa efficienza di rimozione della polvere e vengono spesso utilizzate in combinazione con nuovi collettori di polveri. I collettori di polveri filtranti hanno un'efficienza a lungo termine. Utilizzati nelle industrie ceramiche e metallurgiche sono uno dei metodi più costosi per la rimozione della polvere. I collettori di polveri bagnate utilizzano acqua nel piano per neutralizzare la polvere generata. Un effetto collaterale è l'acqua di scarico generata per il profitto del trasferimento di impurità ai liquidi. Altre soluzioni speciali devono essere utilizzate per aree potenzialmente esplosive, per le quali gli impianti di depolverazione devono essere certificati ATEX.La scelta di un dispositivo di rimozione della polvere è correlata alle industrie e ai pericoli specifici.